Glamdisco-pop con le Those Dancing Days

thosedancingdaysbi3.jpgThose Dancing Days – s/t (V2, 2008)

Direttamente dalle pagine di MySpace ecco il primo ep di un’altra band che sta facendo furore in rete. Sto parlando delle Those Dancing Days, cinque ragazzine svedesi che hanno tutte le carte in regola per diventare le nuove CSS (come stile intendo). In questo ep, uscito per la V2, troviamo cinque brani scanzonati e diretti, come chi cazzeggia in sala prove e pensa di avere tra le mani il singolo del secolo. Ma le TDD sanno come confezionare pop songs senza apparire banali.

“Hitten” comincia come “Pull Shapes” delle Pipettes (o dovrei dire con un attacco anni Cinquanta?), a metà tra girlie pop e riverberi Northern soul, con tastierine anni Ottanta a rendere plasticoso il tutto. “1000 Words” e “Those Dancing Days” prendono in prestito i ritmi nu rave trasformandosi in pop songs a bassa definizione. “Dischoe” fa il filo a Blondie, mentre il garage-pop di “Tasty Boy” chiude questo breve cd.

In rete impazzano elogi e recensioni ruffiane. Ok, le Those Dancing Days sono brave, belle, fighe e hanno 9312 amici sul loro MySpace, ma è troppo presto per dire se il loro primo album sarà un successo. Così piccole e già volete che facciano la fine degli Strokes?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: