Non ti fidar, di un re a mezzanotte

midnight kingsMidnight Kings – Do The Monkey With… (Sailors Overdrive, 2013)

Sono bravissimi, lo dico subito a scanso di equivoci, i Midnight Kings. Sono la classica band che, mi immagino, riesce regolarmente a coinvolgere e a far ballare anche quelli che entrano in un locale per bere un bicchiere e manco si aspettavano di trovarci musica dal vivo, quelli che “la musica disturba e la batteria è troppo alta di volume”… salvo poi vederli con la cravatta annodata in testa, senza scarpe a ballare il twist su un tavolo (altro…)

Annunci

Papi morti, mastini e roghenròl

mastino splitKing Mastino / The Dead Popes – split 7″ (Sailors Overdrive/Fat Orange Cat, 2013)

Due band, quattro pezzi, un 7″ in vinile striato. Bei presupposti e risultato niente male.

Gli spezzini King Mastino includono nel loro lato un primo brano dalle buone dinamiche – “Ain’t Nothing To Fade Tonight” – in stile Turbonegro/Murder City Devils: rock, punk, hard testosteronico da marinai punk (altro…)

Teppa da porto

king mastino refuseKing Mastino – We Refuse To Sink (White Zoo/Sailors Overdrive, 2014)

E con il vento in poppa, i cannoni carichi e gli arpioni pronti all’arrembaggio, arrivano ancora una volta i King Mastino, con un cd intero di punk-hard-metal-rock’n’roll.

Parafrasando un evergreen delle filastrocche per bambini, per descrivere questi 11 pezzi (12 sul vinile) basterebbe la locuzione: “E’ arrivato un bastimento carico di turborock”. Ma a ben pensarci, ci trovo un gusto leggermente diverso da quello taurino, testosteronico delle band più o meno ispirate ai Turbonegro e allo speed-rock nordeuropeo (altro…)

Storie di onesti trogloditi

sniperdogsSniperdogs – Wank Tales! (Sailors Overdrive, 2014)

Un’altra uscita che porta il marchio Sailors Overdrive – la label associata ai King Mastino, per intenderci. E, visto che la mela non cade mai troppo lontano dall’albero, gli Sniperdogs non fanno certo pop punk o hardcore old school… insomma, siamo di fronte a un cd di punk-rock’n’roll-hard piuttosto in sintonia con il feeling della label e del gruppo madre da cui è nata (altro…)

Metti il turbo che la pasta si fredda…

brokendollsBrokendolls – Wolves Among Sheep (Tornado Ride/Attitude/Kornalcielo/Sailors Overdrive/Rancore, 2014)

Credo siano veneti, questi rocker. La loro fede la mostrano subito, già all’impatto visivo: e infatti, appena vedi la loro foto, capisci cosa suonano. Hard punk/turborock nordeuropeo – per intenderci: quello che nella seconda metà dei Novanta ebbe un (meritato) momento di gloria e che tra i suoi paladini conta nomi come Hellacopters, Turbonegro e Gluecifer. Che non inventavano nulla (altro…)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: