Il ritorno dei bagnini

Manges_All is wellManges – All Is Well (Monster Zero, 2014)

Esistono da 21 anni circa, i Manges… e sfido chiunque abbia vissuto gli “anni Novanta punk” in italì a non avere almeno un loro 7″ in casa (ne hanno pubblicati una carriolata!).

Ora, tornano – dopo Bad Juju del 2010 (anche se hanno pubblicato una raccolta di singoli lo scorso anno) – con quello che è il loro quarto album effettivo (altro…)

Veterani per l’estate

veteranscd.jpgThe Veterans – ST (It’s Alive Records, 2008)

Signore e signori, nostalgici degli anni Novanta, orfani dei Queers di “Don’t Back Down”, ecco a voi l’album dei Veterans. La band in questione è fondamentalmente un progetto solista di Andrea Caredda, cantante dei Manges, che per l’occasione ha raccolto intorno a sé parenti, amici e conoscenti ovvero membri di Surfin Lungs, Popsters, Leftlovers e Supermarket.

Tolto il dente, tolto il dolore. Il più grande handicap di questo disco è anche il suo più grande pregio: la voce e il songwriting dello stesso Andrea. Le canzoni, soprattutto quelle più punk e meno pop, ricordano inevitabilmente i Manges che rimangono – da qui alla fine del mondo e non solo a mio giudizio, ma anche sì – il miglior gruppo punk rock in circolazione.

Comunque, i dieci brani del cd (disponibile presto in versione vinilica con un artwork differente, il Nick Nolte in camicia hawaiana qui lascia a desiderare…) sono una dichiarazione d’amore per il rock and roll più solare e le melodie surf. E il pacchetto comprende, appunto, tre cover da spiaggia: “Be Cruel To Your School”, “Oceanside Park” e “Surfer’s Holiday” con tanto di tastierine, hand-clapping e coretti annessi.

Per quanto riguarda gli originali, sono frutto dell’unione tra gli extraterrestri e le statue dell’Isola di Pasqua – un titolo su tutti: “Easter Island Ufo”. Ascolto dopo ascolto, i Veterans vincono e convincono: morbidi e ruffiani al punto giusto, trattano la materia – il pop surf punk, chiamatelo come vi pare – con maestria. Mettete pure su “Dance, Darling, Dance”, “Hula Girl”, “The Tiki Art Show” e il disco per l’estate è servito.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: