Riviera bloody Riviera

hajiHaji – Giant (autoprodotto, 2013)

Chi non muore si rivede, si diceva – un po’ cafonescamente. Beh, gli Haji per fortuna godono di buona salute ed è un piacere ospitarli nuovamente qui.

I tre di Ventimiglia, alla faccia del Festival appena chiuso e svoltosi a pochi chilometri da loro, infatti hanno sfornato un nuovo cd-ep autoprodotto con quattro brani che – se vogliamo – rappresentano un po’ l’antitesi estrema del festivàl della canzone itagggliana con Toto Cutugno, Fabio Fazio, la Littizzetto e la sfilata di bolliti anziani e meno anziani (sotto i 60 anni sono tutti giovani o esordienti lì, si sa) (altro…)

Annunci

Una mano lava l’altra

VV.AA. – La mano (La mano, 2010)

Una compilation di gruppi accomunati dallo spirito rock’n’roll e dal fatto di essere piaciuti al team La mano, ovvero l’entità illuminata che promuove questa iniziativa e che è decisa a sollevare un po’ di casino nel nome del rock (altro…)

Imperia rock city

Haji – Boiler (AKR/Tuna, 2009)

“Ron Asheton è morto, Lux Interior è morto e noi non ci sentiamo troppo bene” proclamano gli Haji, from Imperia City, Liguria. E proclamano bene, per quanto mi riguarda (altro…)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: