Un po’ per caso, un po’ a caso

casoCaso – La linea che sta al centro (To Lose La Track, 2013)

Nonostante l’età e le innumerevoli lezioni, spesso mi ritrovo a fare come quando avevo 15 anni. Ossia decido a priori, in base a qualcosa di non ben definito, che una band o un artista non mi interessa. Spesso ci azzecco, ma non di rado mi capita di falciare a priori cose che magari potrebbero anche interessarmi.

Nel caso di Caso (ha-ha-ha-il-gioco-di-parole) è andata più o meno così: il mio cervello, ogni volta che ne leggevo o lo vedevo citato, componeva l’immagine di Vasco Brondi/Lelucidellacentralelettrica  che farfuglia cose non troppo comprensibili su basi di chitarra un po’ alternative e un po’ pallose come una messa di suffragio (altro…)

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: