Santa Muerte, pensaci tu

santa muerteSanta Muerte – Age Of Sorrow (Miacameretta, 2014)

Un singoletto gustoso, quello dei Santa Muerte. Che non sono i Santa Muerte dell’area milanese (nostra vecchia conoscenza), ma una band di Mola di Bari. I riferimenti pescano a piene mani tanto nell’acido pre-punk di band stile 13th Floor Elevators, quanto nelle suggestioni voodoo punk di Gun Club e progenie, ma anche nelle sfuriate di puro Italian gothic dei primi Not Moving. E un tocco di psichedelia più sul paisley (altro…)

Annunci

Spaghetti surf once again

watangWatang! – Miss Wong (autoproduzione, 2014)

Si autoproducono, ma sono aiutati nella distribuzione da Area Pirata, i Watang!, che nonostante si siano formati lo scorso anno, in formazione schierano veterani come El Sentenza (banjo nei Legendary Kid Combo) e Marla ‘O (chitarrista delle Cleopatras, combo garage/surf all-female che negli anni Novanta e Duemila fece ballare – e un po’ innamorare – molti ometti e non della scena).

Il risultato è un cd digipack (limitato a 300 copie) con otto brani – sette originali e una cover (altro…)

Bacherozzi e confusione

Tbugzhe Bugz – Confusion (autoproduzione, 2014)

Nuovo titolo distribuito da Area Pirata e autoprodotto, per i pisani The Bugz – definiti nel comunicato allegato al cd come “storica e più longeva band pisana” (in effetti pare siano in giro da quasi 20 anni, essendo nati nel 1995).

Questo è il loro terzo lavoro sulla lunga distanza e a quanto intuisco – non conosco i precedenti dischi – la band ha avuto un processo evolutivo piuttosto variegato (altro…)

Pape Satàn, papepapo Satàn aleppe

papepapo01Duodenum – Papepapo (Bubca, 2014)

Tab_Ularasa e Number 71 Monobanda sono due schegge solitarie nel panorama delle one-man band italiche, ma quando si trovano si trasformano in un duo. I Duodenum, appunto, di cui già tanto si è parlato qui, in passato.

Siamo sempre sotto l’egida di Bubca Records, per questo cd-r totalmente diy con nove brani nel tipico stile Duodenum (altro…)

Banana letale

i-want-to-dieTrio Banana – I Want To Die (Bubca, 2014)

Arrivano a raffica le uscite Bubca, alla faccia del torpore generalizzato (tutti a parlare dei pur bravi Giuda, eh… ma gente come Trio Banana, Trans-Upper Egypt, Wow etc etc chi se li fila, maledetta l’ostia sconsacrata al cioccolato?).
Questa volta è il turno di un nuovo tassello nella discografia del Trio Banana (altro…)

Non ti fidar dei fiori pallidi

Pale-FlowerPale Flowers – s/t (autoproduzione, 2014)

Dalla profonda provincia salernitana, un giorno è arrivato “out of the blue” (come dicono gli angolofoni), questo cd autoprodotto dei Pale Flowers. Ho impiegato settimane a trovare il tempo per metterlo nel lettore e quando è successo… minchia signor tenente, come diceva quel coglione che fece il pezzo pro-caramba a Sanremo tanti anni fa. (altro…)

E che cazzo è un mot low?

mot lowMot Low – Il ritorno della mezza stagione (autoproduzione, 2014)

[di Mario Selaschetti]

I Mot Low, dopo anni di concerti e demo varie sotto il nome d’arte di Lem Motlow (ne abbiamo già parlato diverse volte sul vecchio BlackMilkMag prima che un commando di mercenari agli ordini del Capitano Stubing, lo facesse saltare in aria per colpa di una cattiva recensione sulla serie televisiva “LoveBoat”, ma questa è un’altra dannata storia…), approdano al loro primo album dal titolo Il ritorno della mezza stagione (altro…)

From the dirty side of Bari…

sonic dazeSonic Daze – First Coming (autoproduzione, 2014)

Potenti, tirati e rock’n’roll: sono i baresi Sonic Daze, che debuttano – dopo quattro anni di esistenza – con un ep su cd, registrato in maniera totalmente diy e in analogico (altro…)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: