Serendipity or what?

hakmeHakme – s/t promo (autoproduzione, 2014)

Gli Hakme sono un trio milanese nato nel 2011 e con questo cd-promo con cinque brani nel loro medagliere. Si definiscono “punk rock deviato che assorbe elementi di grunge, hard rock, rock classico”, nella bio: e in effetti a grandi linee questa è la sensazione, anche se il punk rock – almeno in questi cinque pezzi – è piuttosto velato come presenza, mentre la parte del leone la fanno il rock e un filo di attitudine “alt”, un po’ anni Novanta (altro…)

Annunci

Scaldami la micia

WarmersThe Pussywarmers & Réka – I Saw Them Leaving (Wild Honey, 2014)

Arriviamo un po’ lunghi – nel senso di in ritardo, visto che l’uscita risale agli ultimi giorni di febbraio – su questo terzo album dei Pussywarmers, che per l’occasione fanno comunella con l’amica ungherese Réka (altro…)

Amico ‘taliano, compra droga indiana, tutto buono

sultan batherySultan Bathery – s/t (Slovenly, 2014)

Sultan Bathery è una città dell’India, nel distretto Wayanad di Kerala – qualsiasi cosa significhino queste indicazioni prese da Wikipedia e appartenenti alla geografia, disciplina da me aborrita fin dalla tenera età. E deve essere un posto di merda allucinante, visto che i tre vicentini Sultan Bathery hanno deciso di chiamare così la loro band proprio in onore del posto peggiore in cui sono mai stati (lo dicono nella loro bio) (altro…)

San Francisco’s Boomed

cover_POW!POW! – Hi-Tech Boom (Castle Face, 2014)

[di Manuel Graziani]

John Dwyer degli Oh Sees non mi pare uno aduso a sparare grosse puttanate. Magari nella vita è pure un cazzaro di prima categoria, chissà. Di certo nella veste di discografico dei POW! non la spara affatto grossa quando afferma che i ragazzi di San Francisco “hanno scritto un elogio punk alla nostra bella città” (altro…)

Non ti fidar dei fiori pallidi

Pale-FlowerPale Flowers – s/t (autoproduzione, 2014)

Dalla profonda provincia salernitana, un giorno è arrivato “out of the blue” (come dicono gli angolofoni), questo cd autoprodotto dei Pale Flowers. Ho impiegato settimane a trovare il tempo per metterlo nel lettore e quando è successo… minchia signor tenente, come diceva quel coglione che fece il pezzo pro-caramba a Sanremo tanti anni fa. (altro…)

Il ritorno dei bagnini

Manges_All is wellManges – All Is Well (Monster Zero, 2014)

Esistono da 21 anni circa, i Manges… e sfido chiunque abbia vissuto gli “anni Novanta punk” in italì a non avere almeno un loro 7″ in casa (ne hanno pubblicati una carriolata!).

Ora, tornano – dopo Bad Juju del 2010 (anche se hanno pubblicato una raccolta di singoli lo scorso anno) – con quello che è il loro quarto album effettivo (altro…)

Elli’s blues

Elli-De-Mon-Elli-De-MonElli de Mon – s/t (Corpoc/Otis Recordings, 2014)

Dopo un 7″ autoprodotto, la bella e brava (diciamolo perché è così e nessuno può ragionevolmente obiettare) Elli de Mon arriva al traguardo del disco intero – che esce in formato lp + cd (altro…)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: