Cibo ricco mi ci ficco

CiboCibo – Incredibile (INRI, 2014)

Ancora Torino, ancora INRI. Ok partiamo coi cazzi miei: Torino la amo, ci ho vissuto quasi un anno negli anni Novanta e ha dato i natali a molti amici e band che hanno segnato la mia vita (dico solo Nerorgasmo e Negazione, così per fare il nazionalpopolare, ma la lista è lunga). La INRI non so se la amo, anzi no, non posso dire che la amo perché sarebbe una balla da apericena milanese… ma la rispetto perché ha dato modo di pubblicare ai Titor, che sono – a mio modestissimo e inutile parere – la risposta ai Nerorgasmo degli anni Dieci… e quindi lunga vita a INRI (certo, se penso a Levante mi viene il reflusso gastrico, ma sticazzi, amen).

E allora? Allora c’è che questi Cibo arrivano dalla TOxHC degli anni Zero, figlia e – giustamente – adoratrice della tradizione immortale della Motor City sabauda. Non conosco i loro lavori precedenti, ma leggo che erano piuttosto estremi (nella bio si parla di hc melodico con stop&go con cantato growl in stile grind). Ebbene, con questo nuovo cd siamo in territori lievemente diversi e molto più interessanti; c’è il delizioso nervosismo misto nevrosi dell’hardcore della Mole, la melodia del punk meno provocatore, un filone importante di ruffianaggine che non guasta ai fini commerciali, ma soprattutto una bella dose di originalità – sebbene sempre e ineluttabilmente legata alla provenienza geografica della band (geolocalizzata, direbbero i miei colleghi di successo che lavorano nell’Internet). Tra punk, hardcore, rock e indie pop, questo è un disco che spinge per essere ascoltato. E mi fa soprassedere anche sul dettaglio che di solito più mi stomaca con con violenza: il cantato in italiano.

Unico neo: i pezzi un po’ troppo da Torino Subsonica tipo “Violenza” e “Salutami il mare” (e altri ancora)… niente male, ma davvero ruffianissimi, che sicuramente risultano vincenti in un’ottica di visibilità… eppure agli inni per fuorisede universitari o pubblico occasionale del venerdì sera io preferisco la roba più violenta e “di pancia”. Questione di gusto.

Bel disco, cazzo.

Annunci
Articolo precedente
Lascia un commento

1 Commento

  1. Cibo ricco mi ci ficco - La Cantina del Rock : La Cantina del Rock

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: