The Wild Brunch #3

The Wild Brunch #3 (aprile-maggio 2011)

Gli impegni della vita (lavoro, famiglia, lavoro, scrittura, lavoro, musica, lavoro, alcool, lavoro…) arrotano spessissimo anche i meglio intenzionati. E allora diventa necessario il classico spazio cumulativo in cui si parla con pochi tocchi e suggestioni (aggiungendo un primordiale sistema di valutazione con voto finale), di diversi dischi/libri/fanzine, per non lasciarli semplicemente scivolare via. Non è detto che tutto sia nuovo (anzi, è anche un buon modo per parlare di acquisti tardivi e reperti da bancarella) e tutto sia meritevole, ma fa parte del gioco. E allora ri-assaggiamo ‘sto brunch selvaggio, alla faccia della vita che ti spiana. E prendetela con filosofia, se vi trovate in questo spazio… quello che non è piaciuto a Black Milk, piacerà ad altri.

Aaron’s AgonyLost Inside Myself (Alkemist Fanatix, 2011, cd)
Non riesco a trattenermi, l’orrore mi attanaglia (o forse sono le tre Ceres). Insomma, non capisco perché si ostinino a inviare cd di band nu metal, magari un po’ emo/screamo patinato coi capelli e il look studiato; ma soprattutto inascoltabili da chiunque abbia più di 16 anni. Non so cosa ci sia di buono in questo genere musicale e non lo voglio sapere. Buona vita, buon proseguimento, di sicuro crescerete e magari smetterete di fare questa roba per darvi a hobby differenti. Ma per carità degli dei, non mandateci più questa roba.
PS: leggete la sezione di Black Milk dedicata all’invio di materiale, in futuro.
[Voto: 0 – Consigliato a: nu-metal kids italiofili, amici di MTV, poseur, modaioli, minorenni]

Clan Bastardo – s/t (This Is Core, 2010, cd)
Memo: punk non è rifare come automi gli stessi riff uguali da 40 anni e sentirsi fighi perché si ha la cresta bionda ben pettinata o la camicia di Joe Strummer tutta stirata bene. No. Quindi gli avellinesi Clan Bastardo per quanto mi concerne (e probabilmente per quanto concerne il lettore medio di Black Milk) hanno la stessa rilevanza di una cover band dei Ladri di Biciclette o di Baccini. Buon divertimento… ma non fate proprio nulla per scrollarvi dalla mediocrità galoppante. Nemmeno la confezione fighissima e la connection con la Warner vi aiutano. Peccato, ma questa è la vita.
[Voto: * – Consigliato a: punk rocker under 16 senza nessuno che consigli loro i dischi fondamentali da ascoltare]

TheConflittoDusk Over The nations (Wormhole Death, 2011, cd)
Spezzini, citano tra i loro ispiratori Converge, Refused, Neurosis, Comeback Kid e Burst. In effetti suonano un post hardcore screamo, cupo, metallico e ben eseguito, ma francamente formulaico e noioso. Difficile misurarsi su questo terreno quando i mostri sacri hanno detto tutto. Bravi, ma come troppi altri.
[Voto: * – Consigliato a: post hardcorers metalloidi che non conoscono i classici]

Lex 180W la fuga (autoprodotto, 2011, cd)
Pop punk cantato in italiano in puro stile anni Novanta, classico, senza picchi né demeriti. Tutto è stato detto, in questo campo, per cui ciò che resta è un cd che i Lex 180 di sicuro si sono divertiti a realizzare e che piacerà decisamente solo ai nostalgici (ammesso che ce ne siano) di quell’era o a chi proprio non l’ha vissuta per motivi anagrafici. I pezzi scivolano via tra reminiscenze e citazioni, ingenuità tipiche del punk rock in italiano e riff da abbecedario del pop punk. Onestamente mi ha colpito di più la presenza degli sponsor sul retro del cd: un paio di ristoranti, un bar, una ditta che posa o vende parquet, un negozio di articoli sportivi e un posatore di pavimenti in ceramica. Gosh.
PS: non so quanto sia geniale, ma la copertina è una specie di parodia-scimmiottamento di W La Vida dei Coldplay.
[Voto: * – Consigliato a: nostalgici del pop punk italiano anni Novanta]

N(mi) – Armados (autoprodotto, 2011, cd)
Spagnoli, invischiati in sonorità che 10 anni fa erano già vecchie. Tipo Sepultura meets Rage Against the Machine con cantato in spagnolo. Uffff… no grazie. Bravi, ma basta.
[Voto: 1/2 – Consigliato a: groove metallers rimasti indietro di 15 anni]

Annunci
Articolo precedente
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: