Da Jeffrey Lee a Serge Gainsbourg

Movie Star Junkies – Requiem Pour Un Con (7”, Kizmiaz 2010)

I Movie Star Junkies sono un gruppo della madonna. Se ne sono accorti già da un paio d’anni tutti quelli che hanno fatto rimbombare nelle casse dello stereo l’ottimo concept album d’esordio su Herman Melville, di cui avevo tessuto le lodi proprio su queste pagine.

Nel 2010 al di là dell’album A Poison Tree che li ha finalmente affrancati dell’ingombrante paragone con Birthday Party e Gun Club, i ragazzi torinesi hanno pubblicato un’altra piccola perla a 45 giri (per la francese Kizmiaz) che impreziosisce la loro nutrita discografia vinilica.
La versione di “Requiem Pour Un Con” del combo sabaudo con quella voce riverberata, la batteria ipnotica, gli scossoni e i miagolii delle chitarre, demolisce letteralmente il 90% delle cover in circolazione del capolavoro di Serge Gainsbourg: per esempio quella piuttosto didattica degli odiosi femminielli Placebo. I Movie Star Junkies sanno esprimere come pochi – in Italia e in Europa – la sensazione di minaccia incombente, di ansia, di provvisorietà, riuscendo nell’impresa tutt’altro che semplice di non far scivolare noi famelici ascoltatori di r’n’r nei rivoli della noia. Al contrario riescono a mantenere una sorta di eterea “leggerezza” sull’orlo del precipizio come nel caso dell’inedito “Le Trout”, che illumina il lato B di questo bel singolo consigliatissimo ai maniaci del piccolo vinile.

/center>

Annunci
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: