Sulle spiagge dello Stige

The Nappies – Next Stop Styx (Cheapskate, 2010)

Scatto Polaroid. Mia moglie, con una maglietta dei Calexico, sta preparando l’impasto per la farinata bianca. Io in braga mimetica, maglia della SOA, ciabatta casalinga (gli anfibi non li annovero ancora tra le calzature da casa, tranquilli) e Ceres vuota per più di metà sono al computer.
Dalle casse escono le note di un brano dei The Nappies – from Latina. La suddetta moglie, nella pausa tra un brano e l’altro mi dice: “Bravi, ma non si sono accorti che gli anni novanta sono passati?”. Che come recensione non è proprio chirurgica, ma centra un punto fondamentale.

I Nappies, infatti, sono oggettivamente cazzuti, compatti e diretti nel proporre filologicamente un pop punk/punk rock molto bubblegum, davvero vicino a ciò che la Lookout di Larry Livermore sfornava nella sua età aurea (ossia a cavallo tra il 1989 e il 1993: gente tipo Groovie Ghoulies, Green Day pre-contratto major, Screeching Weasel, Mr. T Experience, Queers…). Molta melodia, chitarre veloci e ramonesiane, armonie vocali (con voce prevalentemente femminile) e tempi di quelli che comunicano subito l’idea di festa.
I testi, invece, sono incentrati su tematiche horror punk, ora virate in chiave ironica, ora più tradizionale (anche se mai troppo gotica o pesante), nella tradizione inaugurata da Misfits e colleghi amanti di tutto ciò che è creepy. A onor del vero in alcuni frangenti le melodie quasi da spiaggia cozzano con l’immaginario di tombe, zombie, sepolti vivi, oscurità e soli neri… ma nulla che pregiudichi il risultato finale, apprezzabilissimo se amate il genere.

Insomma… i Novanta saranno anche finiti, ma i The Nappies anche per un vecchio cinico come me (una personcina cara che se in un disco non suona un morto non lo ascolta nemmeno) risultano piacevoli. Magari a piccole dosi, ma è un problema mio.

Annunci
Articolo precedente
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: