La serietà delle sanguisughe

The Leeches – Get Serious (Tre Accordi Records, 2010)

Ai Leeches piace giocare, da sempre. E continuano a farlo fin dal titolo in questo loro terzo disco, proclamando di essere diventati seri.

Forse non scherzano del tutto però. Sia chiaro, l’attitudine cazzona e la classica struttura hc californiana basata su tre accordi sono rimaste, sono caposaldi da cui non si scappa. A questi due elementi imprescindibili si è ora aggiunta una assoluta fiducia nelle proprie capacità, che porta i canturini a cercare strade un po’ più complicate.

In questo disco mancano, quindi, i brani a presa rapida, come potevano essere “Jesus Loves The Leeches” sul primo o “No Sport” sul secondo. Le 11 canzoni di “Get Serious” sono però delle vere e proprie dimostrazioni di potenza, 11 scariche elettriche una in fila all’altra, suonate con una compattezza da grande band, catturata ottimamente dalla produzione di Mars Valentine, il chitarrista dei Valentines. E, dopo qualche ascolto, restano in mente come e più di quelle presenti sui dischi precedenti, a partire dalle schegge impazzite di “War Against Myself” fino a “I Need To Know”, passando per la compattissima ed epica “Dream Warriors”, per la cimiteriale “Dead Bodies” e per “Be A Child”, in cui fa capolino anche una chitarra acustica nell’intro.

Un gran disco dunque, per fortuna non quello della maturità. Per quella c’è sempre tempo.

Annunci
Articolo precedente
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: