Xerox Militia… cioé no… Solar Ipse

Solar Ipse n. 3 (aka Xerox Militia, 60 pag. A4)

Solar Ipse altro non è che l’alias di una nostra vecchia e cara conoscenza, ovvero la fanzine Xerox Militia, di Loris Zecchin.
Per il numero tre, infatti, mutano la ragione sociale e il formato – che diviene più grande – ma la sostanza resta esattamente la medesima. E meno male, aggiungo io.

Un lavoro che non ho nessuna remora a definire imponente e che rispecchia tonnellate di passione, dedizione e voglia di fare.
I contenuti sono davvero caleidoscopici e si spazia moltissimo, pur rimanendo avvinghiati a un concetto di fondo, che è quello del meticciamento senza limiti. Per questo numero tre, in particolare, il baricentro è meno spostato su rock e derivati – come si legge nell’editoriale – e più orientato alle sonorità di ricerca.

Come al solito in queste pagine ho trovato una buona percentuale gruppi che non conosco nemmeno per errore, ma anche alcuni che rientrano in cunicoli musicali che non mi gustano… ma – e c’è un MA piuttosto importante – la magia di Solar Ipse è proprio il fatto di saperti portare per mano, che tu lo voglia o meno, e condurti a leggere anche quando l’argomento sembrerebbe troppo lontano dalle tue inclinazioni.
Poi da lì al farsi piacere determinate sonorità il passo è lunghissimo, ma in un’ottica fanzinara e di “stampa rock”,  l’obiettivo è centrato al 100%: non si salta una riga. E si gode.

In queste 60 pagine leggerete molte belle interviste (tra cui: Alexander Tucker, Andrea “Ics” Ferraris, Aufgehoben, Be Maledetto Now, De Salvo, Fratto 9 Under The Sky Records, Larva 108, Slumberwood, Taras Bul’ba), uno speciale  sui 100 dischi fondamentali della prima decade del terzo millenio, il consueto (e sacrosanto aggiungo io) angolo pro vegetarianesimo/veganesimo e una vera secchiata di recensioni.
Il tutto per la misera somma di 4 euro  (per maggiori info: loriszecchin@gmail.com).

Esiste anche un blog in cui Solar Ipse dovrebbe vivere nei periodi di transizione fra un numero e l’altro; uso il condizionale perché, nel momento in cui scrivo, praticamente c’è un solo brevissimo post con una top five di brani, ma confidiamo che si riempia presto di contenuti. Questo è l’url: http://solaripse.blogspot.com

Annunci
Articolo precedente
Articolo successivo
Lascia un commento

3 commenti

  1. fratto9 under the sky records » intervista su BLOW UP
  2. Solar Ipse calling | Black Milk Magazine
  3. fratto9 under the sky records » SOLAP IPSE n.4

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: