Real Punk For Real Men

Andy Fag & The Real Men - A Sfaccimm Da Gente (front)Andy Fag & The Real Men – A’Sfaccimm’Dda Gente (Fat Elvis, 2009)

Andy Fag & The Real Men arrivano da Napoli per regalarci con il loro A’Sfaccimm’Dda Gente (uscito già da qualche mese per Fat Elvis) undici minuti sporchi e aggressivi, in bilico tra hardcore vecchia scuola, rock’n’roll e garage selvaggio.

I quattro partenopei sono veramente un vulcano di idee: ogni brano trova una sua via e un suo modo di stupire e di deflagrarti nelle orecchie, sorprendendo per l’accostamento di elementi già utilizzati mille volte in passato, ma che in questo caso tornano a suonare freschi e veri.

Il punto di partenza di quasi tutti i pezzi è l’hardcore californiano di Black Flag e soprattutto Circle Jerks; su quell’impianto – di volta in volta – ci si sposta verso giri e lidi rock’n’roll, come ad esempio in “I Blew It” o nella tiratissima “Do The Dude” (che pare opera dei Peawees sotto anfetamina), o garage-punk, come in “We Might Eat Glass”, che ricorda alcune cose dei compianti L’Amico di Martucci.
Altrove si rimane, invece, fedeli al verbo losangelino – ad esempio nel pezzo d’apertura “Shut It” o in “Five Against One”, che è un treno in corsa.

In pratica, una vera bomba. Punk-rock per “veri uomini”, come non se ne fa quasi più.

Annunci
Articolo precedente
Articolo successivo
Lascia un commento

1 Commento

  1. gran dischetto… scommetto che l’accostamento ai L’Amico di Martucci non li renda granché felici…

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: