Addio Rowland S. Howard…

rolandhoward_narrowweb__300x390,0E il 2009 non rinuncia a essere infame e bastardo fino all’ultimo. La lunga sequenza di rocker che si è portato via aumenta – anche in zona Cesarini. Infatti oggi è morto, a 50 anni di età, Rowland S. Howard (altro…)

Annunci

Demoni per tutti, avanti si regala

decembercdDecember Peals – People Have Demons (Chorus of One, 2010)

Un altro colpetto della nostrana Chorus of One, che dà fiducia a questo quintetto tedesco-di-germania pubblicando loro un intero cd. E diciamo che si tratta di fiducia piuttosto ben riposta (altro…)

Il rock in cantina si conserva meglio

bluesCon un ritardo colpevole – e il dio del rock prima o poi lo farà scontare – segnaliamo una vera gemma nel panorama radiofonico/web italiano. Si tratta di La cantina del rock, show in podcast (altro…)

Il partigiano Johnny

affannosmallJohnny Grieco – Affanno d’artista (2009, autoprodotto)

Johhny molti di voi lo conosceranno: fu il cantante dei genovesi Dirty Actions, negli anni Settanta-Ottanta, mentre ora si presenta in veste di solista, tornato alla ribalta dopo alcuni anni di stop e lontananza dalle scene musicali. (altro…)

Quella volta che Darby Crash non venne in pizzeria

germsGerms, live @ Tunnel, Milano, 10/12/2009

La mattina dell’11 ho una brutta cera, mi sono alzato marcio come un calzino dentro una superga in un’afosa giornata d’agosto. Tutta colpa del concerto reunion-truffa dei Germs  della  sera prima, al Tunnel. (altro…)

Lamette, frastuono, genio e fumetti

lamette_comicsVV.AA. – Guida illustrata al frastuono più atroce (Lamette Comix, 2009, 96 pag.)

Finalmente si arriva a recensire la Guida musical-fumettistica patrocinata da Lamette Comix e uscita già da qualche tempo (anzi, quando leggerete forse sarà bella e che esaurita: bye bye, pirla chi non l’ha presa prima!).

Premessa: io di fumetti non ci capisco un cazzo. Nel senso che li ho sempre seguiti poco e non ho nemmeno una “educazione” non convenzionale in materia. Semplicemente tante schegge raccattate in tutti questi anni: molte mainstream (da bambino e ragazzino mi leggevo i fumetti dei supereroi – della Corno, i primi – i Topolino & compagnia disneyana, i Dylan Dog/Martin Mystère), altre leggermente più “colte” o wannabe (ricordo i vari rivistoni contenitore tipo  Corto Maltese, Il Mago, i vecchi Linus formato tasca da eskimo), i vari semi de Il Male/Cannibale e derivati (da Pazienza a Scòzzari a Liberatore), qualche manga… insomma, una poltiglia assemblata con nonchalance e ignoranza.

Chiarito che avete a che fare con un non iniziato, posso continuare. E lo farò dicendo che – alla fine – era già scritto nei papiri del destino che questa antologia mi sarebbe piaciuta.
Il titolo Lester Bangs-iano è la prima notevole garanzia.
La forma dell’operazione, poi, è intrigante – soprattutto per un non appassionato come me: musica (e di un certo tipo, mica Gianni Morandi) più fumetti. Ovvero, come recita il sottotitolo,  “31 disegnatori interpretano 31 musicisti”.

Quello che ci si trova a sfogliare, poi leggere e – infine – rileggere ad libitum, è un volumetto in cui ognuno degli artisti si cimenta con una band, un musicista, un performer legato a un universo musicale Rock (in senso molto lato e concettuale: abbiamo veramente da Nico ai Black Flag, da Bowie ai Manowar…).
31 fantastiche ossessioni che – per citare l’intro del volume – traggono vita e linfa dal paradosso catulliano dell’odi et amo (odio e amo): ognuno ha illustrato un album, un artista o una canzone che ha pesato talmente nella sua esistenza da divenire contemporaneamente oggetto di desiderio e repulsione. Che è un po’ l’essenza della vita di ogni maniaco serio del rock: lo si ama, ma lo si odia a morte.

Detto questo, qualche parola sulla parte più squisitamente fumettistica. Gli stili sono davvero eterogenei: un mish-mash caleidoscopico in costante movimento; un flusso di figure, illustrazioni testi e tavole davvero instabile come un fiotto di nitroglicerina alla spina. L’unica differenza è che qui scoppia tutto e subito. E meno male: perché è un godimento estremo farsi investire da questa pioggia di idee, schegge e detriti rock.

Questo è IL fumetto catartico per il vero malato di musica. Ed è pure IL fumetto che anche i casuali lettori come me si fermano a leggere, rileggere e studiare. Perché pulsa, scalcia e mena.

E, magari, fra qualche anno sarà leggenda.

I miei amici Ultra Twist

Foto The Ultra Twist3Nonostante sia uno sfegatato del rock’n’roll a livelli patologici. Nonostante abbia il vizio di scriverne, di questo rock’n’roll, più o meno regolarmente. Nonostante sia un tipo guardingo, ma abbastanza socievole (almeno così dicono). Nonostante ciò, rimango convinto del fatto che il rock’n’roll debba rimanere una questione intima (altro…)

Cute Lepers: il concerto della madonna

cutelepersCute Lepers, 9/12/2009, Ospitaletto @ Terrazza Live

Pomeriggio del 9 dicembre: il sottoscritto recupera dalla spazzatura un pezzo di cartone gettato lì nelle ore precedenti dal fratello, che vede in David Guetta (noto dj francese, per chi non lo sapesse) l’incarnazione della rockstar anni 2000 (altro…)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: