The Refoundation bunch

refRun With The Hunted (Refoundation Records)
The Guilt Show (Refoundation Records)
Alone (Refoundation Records)
Anchor (Refoundation Records)
Many Men Have Tried/End Of Season (Refoundation Records)

La Refoundation Records è una label italiana legata al giro hc, con atittudine e programma decisamente lodevoli. Si parla, nei comunicati, di supporto all’hc con sostanza e contenuti, ma anche di animalismo, ambientalismo, diritti degli animali. Ci ha fatto pervenire un paccotto con una mezza dozzina di release (una, il cd dei Dead Vows, la trovate recensita qui) e direi che possiamo accorpare il tutto in un blocco tematico unico. Signori e signore, ecco a voi lo specialone targato Refoundation…

Iniziamo col dire che l’hardcore, moderno o di ispirazione old school, non mi dice quasi più nulla da molti anni. Sono rimasto (colpevomente?) cristallizzato alle vecchie glorie di quando ero adolescente e poco più, quindi nulla di quanto è uscito dopo i primissimi anni Novanta (ma diciamo anche la seconda metà degli Ottanta) mi intriga. Ci trovo sprazzi, citazioni spunti… ma nulla di così profondamente significativo come le cose della mia gioventù. Saranno l’età e il rincoglionimento? Facile… ma forse anche il fatto di avere avuto il privilegio, sebbene di striscio (nel 1984 avevo 14 anni, per dire, e vivevo nella provincia tosta e immobile), di vivere quell’epoca.

Finiti i preamboli, iniziamo con i nostrani The Guilt Show (ex Summer League, Ivory Cage e The Secret). Bel packaging del cd, in carta grezza riciclata e artwork che ricorda le vecchie ‘zine scritte a mano. Musicalmente fanno un hardcore molto metallizzato, mid tempo e pesante, con messaggi politicizzati e positivi. Ottime intenzioni, bella registrazione, buona prova della band ma… non fanno scattare il click.

Proseguiamo con i Run With The Hunted, from Arizona. Praticamente un altro disco hardcore metal, potente, muscolare… ora feroce, ora lento e maestoso, con voce isterica e urlata. Bravi, potenti, compatti, ma dopo tre brani ho una tempia che mi pulsa e la voglia irrefrenabile di andare a tirare fuori i miei dischi dei Black Flag. Magari è una cosa positiva.

Dopo una pausa caffè + Black Flag, passiamo agli Anchor, Svedesi. Grafica interessante, con suggestioni stile hardcore rivoluzionario bolscevico anni Novanta (do you remember Manliftingbanner?) e musica nuovamente sul versante hardcore metallizzato. Voce abrasiva, riffing metalloide con puntate nello speed Bay Area style, no assoli. Un disco divertente per fare un po’ di hedbanging, ma facilmente dimenticabile. Il lato positivo è che è breve (15 minuti o poco più), quindi scivola via tranquillo.

Abbiamo, poi, uno split cd tra gli italici End of Season e gli austriaci Many Men Have Tried. Bella copertina che mi porta – chissà perché – alla mente un’immagine pinkfloydiana in sile Hipgnosis studio. Metallo e hardcore, ancora, ma con qualche leggera sfumatura più emo core, dovuta ad alcuni lavori chitarristici più melodici. Restiamo comunque in ambito di furia e violenza, non preoccupatevi. Forse sono i più interessanti del lotto, questi due gruppi con un’impronta decisamente anni Novanta.

E, per chiudere, un’altra formazione del Belpaese: gli Alone. Il cd arrivato è un promo che contiene i cinque brani pubblicati su un caro e vecchio 7″ in vinile (500 copie, 100 in vinile rosso, le altre nero). Che idre… hardcore moderno, pesante e con una propensione ai tempi sostenuti ma non veloci; una voce molto urlata (forse la cosa meno convincente del disco intero), riff niente male con apprezzabilissime sfaccettature Fugaziane e washingtoniane. Niente male, soprattutto l’ultimo brano con un intro – oso dire – molto Split Lip/Chamberlain.

Vi ricordo, per finire, che per ogni disco che la Refoundation vende, viene devoluto un euro ad associazioni che difendono i diritti degli animali e impegnate nella lotta per l’ambiente.

Annunci
Articolo precedente
Articolo successivo
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: