Quarta dimensione…

laquartadimensione.jpgLuca Olivieri – La quarta dimensione (AG, 2008)

Non nascondo che mi trovo un po’ (tanto) in difficoltà di fronte a questo cd. E’ il motivo per cui – e spero Luca mi perdonerà – ci ho impiegato tanto a recensirlo. Il problema è che qui siamo in presenza di un lavoro di composizioni strumentali melodicissime, con un retrogusto folk padano che, sebbene stuzzichino qualche ricordo e sensazione (sono anche io delle parti da cui proviene Olivieri e credo di avere individuato una specie di comune sentire, di quello che ha il gusto del Barbera maschio, delle caldarroste mangiate nel cortile della cascina, della nebbia della Fraschetta e tutte queste cose qui, per iniziati), non sono esattamente nelle mie corde.
Ascoltato in una serata carognosa in quel di Corsico City, ecco… questo cd non mi soddisfa nella mia voglia di sangue, chitarre, olocausti elettrici e perversione psicotica.

Per i vostri momenti più padani e – specificamente – alessandrini, è perfetto. Me lo vedo come colonna sonora di un ipotetico tardo pomeriggio in campagna, con la cantina piena che ti invita a scegliere la bottiglia con cui iniziare e poi – possibilmente con un paio di persone o più – darle fondo. E poi aprirne altre due, tre o cinque.

Sono spiazzato, caro Luca Olivieri. Davvero.

PS: questo cd è stato realizzato con collaborazioni illustri, tra cui quella di diversi membri degli Yo Yo Mundi, così per dire.

Annunci
Articolo successivo
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: